Un mercato che supera una crescita annuale di oltre il 14% è quello del centralino telefonico in cloud: ne abbiamo sentito parlare e, anche se in Italia non ha ancora preso piede quanto in altri paesi europei, l’innovazione e l’opportunità è tangibile per il futuro del mondo delle telecomunicazioni.

Perché il centralino telefonico in cloud sembra battere i centralini di vecchia concezione? In questo articolo ti illustrerò tre principali vantaggi di questo servizio.

Ciò che non c’è non si rompe
Il concetto è molto semplice: il centralino telefonico in cloud non prevede apparati in loco, e quindi non necessita la loro sostituzione. Nel centralino tradizionale invece l’obsolescenza tecnologica comporta spesso difficoltà nel reperire i pezzi di ricambio. Inoltre il paradigma di trasmissione voce è in evoluzione e sfrutta sempre meno la rete telefonica generale: le comunicazioni stanno passando sempre più in VoIP e questo, prima o poi, imporrà un adeguamento necessario per le comunicazioni aziendali.

Ciò che non c’è in realtà è ovunque
I modelli tradizionali presentano un primo step di avvicinamento tra telefonia aziendale fissa e mobile, ma molto contenuta.
Con i centralini telefonici in cloud invece decade il vincolo di prossimità alla propria postazione di lavoro: il device può raggiungere le stesse potenzialità di un interno telefonico permettendo una gestione a prescindere dalla localizzazione.

Ciò che non c’è non ha limiti fisici
Non essendoci apparati in loco non sono necessari quegli interventi tecnici esterni che possono rischiare di interrompere l’operatività quotidiana.
Per i centralini tradizionali i cablaggi, le installazioni di nuovi telefoni e gli spostamenti degli interni hanno una ricaduta sull’organizzazione; i centralini telefonici in cloud invece non richiedono ulteriori dotazioni infrastrutturali e, grazie alla virtualizzazione ed esternalizzazione dei sistemi, sarà il service provider ad operare da remoto per le nuove configurazioni.

VERA CONNECT